Restiamo in casa, pensiamo al dopo

In questi giorni così diversi dall’ordinario, in cui tante famiglie vedono travolta, in modo più o meno drammatico, la propria vita, per chi ha la fortuna di patire solo l’azzeramento delle relazioni sociali è periodo di maggiori frequentazioni dei social (fin troppo, per molti di noi). E così, immersi in questo oceano di foto, poesie, video e sermoni, spesso di discutibilissimo valore, veniamo sommersi da stimoli alla riflessione: apprezzare la buona salute, rivedere le priorità, godere delle piccole cose, riscoprire i legami famigliari, prendere il coraggio di cambiare ciò che non va nella nostra vita e via andare…

Tutto vero, tutto giusto.

Se però, ogni tanto, vi stancate di formulare propositi intelligenti e saggissimi per cambiare il mondo, la vostra vita e il vostro modo di pensare, provate concretamente ad organizzare qualcosa che vi piacerebbe fare quando finalmente potremo disporre, oltre che del nostro tempo, anche di uno spazio che non sia cameracucinasalotto: studiate nuovi itinerari, progettate gite, esplorate nuove mete e… condividete!

Pianifichiamo escursioni insieme e, con l’alibi della voglia compulsiva di socializzare che ci travolgerà, mettiamo da parte la timidezza e progettiamo nei minimi particolari quel giro che avremmo voluto fare, ma non abbiamo mai concretizzato: abbiamo tutti una gran voglia di partire!

Related articles

Le novità della ciclabilità a Reggio

A seguito di un recente incontro con l’Assessora alla Mobilità Sostenibile Carlotta Bonvicini e con il dirigente Paolo Gandolfi, abbiamo ricevuto dal Comune il seguente documento, che illustra quanto il Comune di Reggio intende sviluppare in tema di ciclabilità nel prossimo futuro. In corsivo alcune brevi osservazioni del Direttivo di Tuttinbici. CICLABILITA’ INTEGRALE – LA […]

Un albero per uno, mille alberi per tutti!

Domenica 1 dicembre Tuttinbici ha partecipato insieme a tante altre associazioni e cittadini alla messa a dimora di 1065 alberi nel Parco delle Acque Chiare. Le condizioni meteo sono state discrete e nonostante le forti piogge delle settimane precedenti il terreno era solo in alcuni punti particolarmente “zuppo”. Mi piace ricordare che in ottica di […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.