FIAB Reggio Emilia Tuttinbici https://www.tuttinbici.org La bicicletta funziona! Fri, 18 Sep 2020 12:46:13 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.5.1 https://www.tuttinbici.org/wp-content/uploads/2018/08/cropped-logo-tuttinbici-32x32.png FIAB Reggio Emilia Tuttinbici https://www.tuttinbici.org 32 32 Calendario attività autunno 2020 https://www.tuttinbici.org/calendario-attivita-autunno-2020/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=calendario-attivita-autunno-2020 https://www.tuttinbici.org/calendario-attivita-autunno-2020/#respond Thu, 17 Sep 2020 15:04:57 +0000 https://www.tuttinbici.org/?p=3422 Un veloce riassunto delle attività/iniziative previste nelle prossime settimane SABATO 19 SETTEMBREGazebo di Tuttinbici in piazza Fontanesi – dalle 9 alle 13 – con distribuzione materiale su ciclabilità e iniziativa “Bikewatching“: comunità di segnalatori di bici rubate DOMENICA 20 SETTEMBREGita a Parma – Boschi di Carrega (PR)Per info e prenotazione: Marisa 349 7820425 VENERDI’ 25 […]

L'articolo Calendario attività autunno 2020 proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
Un veloce riassunto delle attività/iniziative previste nelle prossime settimane

SABATO 19 SETTEMBRE
Gazebo di Tuttinbici in piazza Fontanesi – dalle 9 alle 13 – con distribuzione materiale su ciclabilità e iniziativa “Bikewatching“: comunità di segnalatori di bici rubate

DOMENICA 20 SETTEMBRE
Gita a Parma – Boschi di Carrega (PR)
Per info e prenotazione: Marisa 349 7820425

VENERDI’ 25 SETTEMBRE
Monitoraggio degli ingressi delle biciclette in centro storico (12 accessi, dalle ore 7,30 alle 11,30)

DOMENICA 27 SETTEMBRE:
Agricycle: dall’Agriturismo La Razza a Canali, alla scoperta della campagna con una pedalata facile di 28 km
Per info e prenotazioni: Hanna Zawistowska: 348 2077 338

SABATO 3 OTTOBRE
Biciclettata organizzata da associazione “Le Querce Rosse” in collaborazione con Tuttinbici
dettagli da definire

DOMENICA 18 OTTOBRE
Visita alla Collezione Maramotti di Arte Contemporanea che comprende centinaia di opere d’arte realizzate dal 1945 a oggi.
Prenotazione obbligatoria entro il 15 ottobre – rif.Mariagrazia tel. 339 221 2224

LUNEDI’ 2 NOVEMBRE
(presso Centro Sociale Orologio – ore 21 – serata pubblica)
Proiezione del docu-film “WHY WE CYCLE” e approfondimento su: abbigliamento e bike-packing per ciclisti urbani.

LUNEDI’ 9 NOVEMBRE
presso Centro Sociale Orologio – ore 21 – serata pubblica)
La targatura della bicicletta con il sistema BICISICURA; BIKEWATCHING: la comunità dei trovatori di bici rubate. Quale lucchetto scegliere?

Durante le iniziative ci atterremo alle disposizioni sanitarie vigenti (mascherina e distanziamento).
L’adesione alle iniziative implica l’accettazione del regolamento gite e anti-Covid pubblicato sul sito https://www.tuttinbici.org/cicloturismo/

L'articolo Calendario attività autunno 2020 proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
https://www.tuttinbici.org/calendario-attivita-autunno-2020/feed/ 0
Gita ai Boschi di Carrega (PR) https://www.tuttinbici.org/gita-ai-boschi-di-carrega-pr/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=gita-ai-boschi-di-carrega-pr https://www.tuttinbici.org/gita-ai-boschi-di-carrega-pr/#respond Mon, 14 Sep 2020 21:25:25 +0000 https://www.tuttinbici.org/?p=3402 DOMENICA 20 SETTEMBRE ritrovo ore 7 alla stazione di Reggio per trasferimento a Parma (treno regionale ore 7,19). Dalla stazione di Parma raggiungiamo gli amici di Fiab Parma e con loro, seguendo Strada Farnese e il fiume Baganza, arriviamo al Parco dei Boschi di Carrega. L’ area protetta offre motivi di interesse sia agli appassionati […]

L'articolo Gita ai Boschi di Carrega (PR) proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
DOMENICA 20 SETTEMBRE ritrovo ore 7 alla stazione di Reggio per trasferimento a Parma (treno regionale ore 7,19). Dalla stazione di Parma raggiungiamo gli amici di Fiab Parma e con loro, seguendo Strada Farnese e il fiume Baganza, arriviamo al Parco dei Boschi di Carrega. L’ area protetta offre motivi di interesse sia agli appassionati naturalisti che agli amanti della storia e dell’arte. Visiteremo il complesso monumentale del Casino dei Boschi, il Centro Parco R. Levati e seguiremo su strada asfaltata, ma con qualche dislivello un po’ impegnativo, un percorso ad anello al centro del parco.

Pranzo al sacco

Ritorniamo a Reggio nel pomeriggio su ciclabili e possibilmente su strade secondarie con rientro previsto verso le 17,30/18.

Km totali 75 con qualche breve tratto sterrato (argine del Baganza)

Bici in ordine, consigliata MTB e/o da cicloturismo, camera d’ aria di scorta e casco vivamente consigliato.

Necessaria la prenotazione e posti limitati a 10

Per info e prenotazione: Marisa 349 7820425

Contributo per assicurazione: 1 euro per i soci FIAB, 3 euro per i non soci

Durante le iniziative ci atterremo alle disposizioni sanitarie vigenti (mascherina e distanziamento).

L’adesione alle iniziative implica l’accettazione del regolamento gite e anti-Covid pubblicato sul sito https://www.tuttinbici.org/cicloturismo/

L'articolo Gita ai Boschi di Carrega (PR) proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
https://www.tuttinbici.org/gita-ai-boschi-di-carrega-pr/feed/ 0
Contest di bici recuperate https://www.tuttinbici.org/contest-di-bici-recuperate/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=contest-di-bici-recuperate https://www.tuttinbici.org/contest-di-bici-recuperate/#respond Sun, 13 Sep 2020 17:52:01 +0000 https://www.tuttinbici.org/?p=3395 Una bicicletta a un prezzo accessibile è il giusto mezzo per iniziare con l’intermodalità. Per questo in occasione della campagna Bella Coincidenza promossa con Fiab Bologna – Monte Sole Bike Group, l’associazione L’Altra Babele ha sviluppato un contest online, aperto da domenica 12 a domenica 20 settembre, per mettere all’asta un centinaio di biciclette recuperate, che saranno rese […]

L'articolo Contest di bici recuperate proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
Una bicicletta a un prezzo accessibile è il giusto mezzo per iniziare con l’intermodalità.

Per questo in occasione della campagna Bella Coincidenza promossa con Fiab Bologna – Monte Sole Bike Group, l’associazione L’Altra Babele ha sviluppato un contest online, aperto da domenica 12 a domenica 20 settembre, per mettere all’asta un centinaio di biciclette recuperate, che saranno rese pubbliche nell’evento finale di martedì 22 settembre, e successivamente consegnate anche a Reggio Emilia.

Come funziona?

Il contest segue le modalità di funzionamento delle aste tenute a Bologna in questi anni:

  • il prezzo è fisso, in quanto determinato dal lavoro di sistemazione dei mezzi, ma calmierato (dai 40€ ai 70€);
  • la bicicletta sarà assegnata a chi realizzerà la proposta con la migliore combinazione di creatività e simpatia.
biciclette contest

Cosa vuol dire ‘proposta’?

Per questo contest puoi proporre messaggi creativi sul tema dell’intermodalità “bici + treno” inviando una fotografia e un breve messaggio che rispondano a una o più di queste domande:

  • In che modo il “bici + treno” ti cambia la vita?
  • Come miglioreresti le soluzioni disponibili?
  • Vorresti farlo ma hai dei dubbi? Quali sono? Cosa ti frena?

La foto può ritrarre un cartello, un dettaglio, un oggetto esemplificativo, un momento divertente dell’ultima volta che si è portata la bici sul treno, …
L’immagine sarà impiegata nella campagna tramite sito web e canali social.

Come partecipare?

Per sapere come inviare la tua proposta e come saranno assegnate le biciclette consulta il regolamento.
Dopo averlo letto, versa la donazione per la campagna con le opzioni che trovi di seguito.
PayPal Satispay 

A questo punto non ti resta che scegliere fino a cinque biciclette (assegnando a ogni bici la tua preferenza), inserire i tuoi dati e caricare la tua proposta.
Visita il catalogo delle bici e completa i passaggi!
Scopri le bici 

L'articolo Contest di bici recuperate proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
https://www.tuttinbici.org/contest-di-bici-recuperate/feed/ 0
Bella coincidenza: una campagna per l’intermodalità bici + treno in regione https://www.tuttinbici.org/bella-coincidenza-una-campagna-per-lintermodalita-bici-treno-in-regione/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=bella-coincidenza-una-campagna-per-lintermodalita-bici-treno-in-regione https://www.tuttinbici.org/bella-coincidenza-una-campagna-per-lintermodalita-bici-treno-in-regione/#respond Sat, 12 Sep 2020 12:56:03 +0000 https://www.tuttinbici.org/?p=3390 FIAB Bologna / Monte Sole Bike Group e L’Altra Babele lanciano sul territorio regionale Bella Coincidenza, una campagna sostenuta dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito della L.R. 10/2017, per diffondere l’intermodalità “bici + treno”, ovvero l’uso combinato di bicicletta e treno per tragitti brevi e lunghi.Usare insieme bicicletta e treno è infatti un ottimo modo per tutelare l’ambiente […]

L'articolo Bella coincidenza: una campagna per l’intermodalità bici + treno in regione proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
FIAB Bologna / Monte Sole Bike Group e L’Altra Babele lanciano sul territorio regionale Bella Coincidenza, una campagna sostenuta dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito della L.R. 10/2017, per diffondere l’intermodalità “bici + treno”, ovvero l’uso combinato di bicicletta e treno per tragitti brevi e lunghi.
Usare insieme bicicletta e treno è infatti un ottimo modo per tutelare l’ambiente e ridurre lo stress, per fare 5 come 100 km.

Le informazioni giuste ma anche dubbi e testimonianze

Per diffondere il “bici + treno” è fondamentale che le informazioni fondamentali siano conosciute da tutte e tutti.
Per questo la campagna, attiva dal 10 settembre a fine anno, diffonde sul territorio dell’Emilia-Romagna, in particolare tramite una pagina web e i social media, le principali informazioni ma anche testimonianze e dubbi con riguardo a questa modalità di spostamento, cresciuta in regione anche in questi mesi dopo la riapertura, ma per cui c’è bisogno di maggiore consapevolezza e soluzioni accessibili al fine di non lasciare indietro nessuno.

Soluzioni accessibili: biciclette recuperate e a prezzo contenuto

Proprio per dare un’opportunità anche a chi non ha potuto ricorrere al Bonus Bici o ad altri incentivi, la campagna mette all’asta un centinaio di biciclette recuperate e a prezzo calmierato (dai 40 ai 70 euro) tramite un contest creativo online in cui i partecipanti potranno raccontare i loro punti di vista e i loro dubbi sull’intermodalità.
Il contest si rivolge a studenti e lavoratori che si muovono nel territorio regionale: il prezzo delle biciclette sarà fisso, ma sarà la creatività dei materiali inviati a fare la differenza.
Il contest si terrà da giovedì 10 a domenica 20 settembre sul sito web de L’Altra Babele, e le bici saranno assegnate martedì 22 settembre. Le biciclette saranno poi consegnate nei giorni successivi a Bologna, Ferrara, Modena, Ravenna e Reggio Emilia.

Diffondi!

Tu cosa puoi fare? Che tu abbia consigli o solamente domande, puoi far conoscere questa opportunità, scopri le modalità per contribuire alla campagna!

La campagna è coordinata da Michele Restuccia per le azioni di community engagement per web, social media, strade e stazioni.


Forme di sostegno

L’iniziativa è promossa da FIAB Bologna Monte Sole Bike Group e L’Altra Babele APS nell’ambito del progetto MIX YOUR MOVE, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, attraverso la Legge Regionale 10/2017 ‘Interventi per la promozione e lo sviluppo del sistema regionale della ciclabilità’.
L’iniziativa beneficia del gratuito patrocinio del Comune di Bologna.
L’iniziativa si inserisce nelle iniziative della Settimana Europea della Mobilità di Bologna, e in Andràtuttinbici, campagna della Consulta della Bicicletta di Bologna per raccontare i vantaggi della mobilità attiva post Coronavirus.
L’attività di recupero delle biciclette è resa possibile dal contributo della Regione Emilia-Romagna, dall’impiego a titolo gratuito da parte di ER.GO. dei locali della ciclofficina, dal ricavato delle vendite e dalle donazioni dei partecipanti al contest.

L'articolo Bella coincidenza: una campagna per l’intermodalità bici + treno in regione proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
https://www.tuttinbici.org/bella-coincidenza-una-campagna-per-lintermodalita-bici-treno-in-regione/feed/ 0
BikeWatching: quando gli angeli custodi vanno in bici… https://www.tuttinbici.org/bikewatch/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=bikewatch https://www.tuttinbici.org/bikewatch/#respond Wed, 09 Sep 2020 19:26:23 +0000 https://www.tuttinbici.org/?p=3381 Oltre il 60% delle bici rubate e poi recuperate sono state individuate nelle prime 24 ore dal furto, evidente, quindi, che è in questo breve intervallo di tempo che è importante concentrare gli sforzi per cercare di ritrovare il maltolto. Come?Il Registro Italiano Bici, da anni impegnato a realizzare mezzi per contrastare i furti di […]

L'articolo BikeWatching: quando gli angeli custodi vanno in bici… proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
Oltre il 60% delle bici rubate e poi recuperate sono state individuate nelle prime 24 ore dal furto, evidente, quindi, che è in questo breve intervallo di tempo che è importante concentrare gli sforzi per cercare di ritrovare il maltolto.

Come?
Il Registro Italiano Bici, da anni impegnato a realizzare mezzi per contrastare i furti di biciclette, ha pensato di affidare questo compito ai BikeWatchers, la più grande comunità di utenti per la segnalazione ed il recupero delle bici rubate. Non appena viene effettuata una segnalazione di furto di una bici marchiata e in regola con l’iscrizione ai servizi BiciSicura, il Registro Italiano Bici (Pronto Intervento Bici Rubate) invia a tutti i BikeWatchers di quella città la scheda del mezzo, completa di foto e caratteristiche varie. In caso di individuazione, il BikeWatcher invia, sempre tramite WhatsApp, la segnalazione. A ritrovamento confermato e a recupero avvenuto, il BikeWatcher avrà diritto alla ricompensa prevista dal Codice Civile.

Chi sono i BikeWatchers?

Sono cittadini che si sono iscritti compilando il form su https://beta.easytag.it/reg_bikewatching.php e che, una volta completata la procedura di attivazione, assumono il ruolo di segnalatori autorizzati. Ogni BikeWatcher può scegliere di operare all’interno della sua città o della sua città e provincia. L’iscrizione all’Albo BikeWatchers è libera, ma comporta un minimo di impegno da parte dell’aderente, che, nel corso dei suoi abituali spostamenti all’interno dell’area scelta, dovrà prestare attenzione per individuare le biciclette che possano verosimilmente corrispondere alle caratteristiche di una o più delle bici rubate di cui ha ricevuto la segnalazione.

Dove è attivo il servizio di BikeWatching?

Principalmente nelle città e province aderenti al Registro Italiano Bici o comunque laddove è presente il servizio di marchiatura BiciSicura del Registro Italiano Bici: si ritiene infatti inutile mobilitare cittadini o agenti per far segnalare una bici che risulterà poi di difficile o impossibile identificazione basandosi solo su di una semplice foto e/o di un numero di telaio non univoco.

Voete diventare anche voi BikeWatchers?

Per l’iscrizione e per avere tutte le informazioni collegatevi alla pagina del Registro Italiano Bici BikeWatching.
Assistenza Utenti Registro Italiano Bici
Tel. 030 660137
Fax 030 6624658
WhatsApp: 3478775258
Email: assistenza@registroitalianobici.it
Website: http://www. registroitalianobici.it

L'articolo BikeWatching: quando gli angeli custodi vanno in bici… proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
https://www.tuttinbici.org/bikewatch/feed/ 0
Intervista a Paolo Barbon, Ciclista da Granfondo, che ha scelto una dieta a base vegetale. https://www.tuttinbici.org/intervista-a-paolo-barbon-ciclista-dieta-base-vegetale/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=intervista-a-paolo-barbon-ciclista-dieta-base-vegetale https://www.tuttinbici.org/intervista-a-paolo-barbon-ciclista-dieta-base-vegetale/#respond Wed, 09 Sep 2020 18:11:14 +0000 https://www.tuttinbici.org/?p=3373 Come si fa ad essere sportivi ad alto livello e mangiare solo vegetali? Circolano ancora molti pregiudizi sulla necessità di mangiare carne per prepararsi alle competizioni agonistiche, nonostante siano numerosi gli esempi di professionisti dello sport che hanno scelto una dieta vegetale (per fare solo gli esempi più famosi: Carl Lewis, Venus e Serena William, […]

L'articolo Intervista a Paolo Barbon, Ciclista da Granfondo, che ha scelto una dieta a base vegetale. proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
Come si fa ad essere sportivi ad alto livello e mangiare solo vegetali? Circolano ancora molti pregiudizi sulla necessità di mangiare carne per prepararsi alle competizioni agonistiche, nonostante siano numerosi gli esempi di professionisti dello sport che hanno scelto una dieta vegetale (per fare solo gli esempi più famosi: Carl Lewis, Venus e Serena William, Lewis Hamilton, ma ne potremmo citare molti altri). Sicuramente i professionisti di quel livello possono permettersi il lusso di un Dietologo a personalizzare la dieta e monitorare l’evoluzione del metabolismo durante gli allenamenti; tuttavia oggi abbiamo molte conoscenze in più rispetto a 20 anni fa, quando anche io pensavo che i “vegani” fossero una setta di denutriti; quindi non è più difficile impostare una dieta equilibrata “a base vegetale” (“Plant Based” come dicono gli anglosassoni) anche per noi “comuni mortali” che facciamo sport a livello amatoriale. Una bella testimonianza per gli amici di Tuttinbici è quella del ciclista Paolo Barbon, che riesce a conciliare le gare di Granfondo con una dieta totalmente vegetale: Paolo Barbon è un ciclista semiprofessionista che da 14 anni ha scelto una dieta Vegana per dimostrare che si può fare sport ad alti livelli anche sostenendo un’alimentazione che rispetta i diritti degli animali e l’ambiente. La forte motivazione etica è anzi carburante prezioso per qualunque impresa sportiva. Le sue imprese sportive hanno un unico obiettivo: sensibilizzare il pubblico a non maltrattare gli animali.

Una delle sue ultime imprese è stata la Race Across Italy, partita e chiusa a Silvi Marina (Pescara) il 26 aprile 2019, dopo aver raggiunto il Tirreno con 800 km di ultracycling! La Ultracorsa “Race Across Italy” si ripeteva tutti gli anni dal 2011 con partecipanti internazionali per manifestare contro l’abbandono estivo degli animali domestici, e si è fermata solo quest’anno causa COVID19. Abbiamo quindi fatto a Paolo alcune domande.

D: “E’ facile coniugare un’alimentazione vegana allo sport di resistenza?”

R: “Si, recenti studi hanno dimostrato che un’alimentazione a base vegetale ben calibrata è molto vantaggiosa per aumentare resistenza e potenza, e per ridurre i tempi di recupero. Guardatevi il documentario “The Game Changers”, rimarrete stupiti nel vedere personaggi come Arnold Swarznagger convertito ad una dieta completamente vegetale! Il segreto è evitare i cibi troppo lavorati con farine e zuccheri raffinati”.

D: “Come fai a calibrare la tua alimentazione in vista delle gare in bicicletta?”

R: “Di solito non seguo particolari diete, nel senso che mi lascio guidare dai miei gusti e, chiaramente in prossimità della gara aumento le quantità. Non faccio uso solitamente di integratori che spesso mi hanno causato problemi di nausea e sete aumentata, ma abbondo di cereali integrali (orzo, avena, riso,..) e legumi con tanta frutta e verdura di stagione”

D: “Fai periodicamente degli esami per verificare che il tuo fisico, viste le ultramaratone che fai, non abbia carenza di qualche elemento nutritivo?

R: “Si certo, come penso sia utile per chiunque fare. Integro B12 se tendente al basso e lo stesso per il ferro, anche perché gli sport di endurance ne richiedono molto.”

D: “La tua decisione di scegliere uno stile di vita “Vegan” è legata a qualche episodio che ti ha sensibilizzato, o come si è sviluppata la tua scelta etica?”

R: “Un giorno ho deciso di punto in bianco che non avrei mai più mangiato animali e così è stato. In realtà la motivazione empatica l’ho avuta dentro di me sin da piccolo. Da bambino piangevo spesso vedendo i colombi per strada sofferenti e maltrattati. È stata solo una questione di tempo. L’unico mio rammarico l’averci impiegato troppo tempo.”

D: “Quali sono i tuoi prossimi progetti di Sensibilizzazione in bicicletta?”

R: “Mi piacerebbe ripartire con il Basta Corrida Veg Tour il prossimo anno. Poi ogni gara alla quale partecipo è una occasione per parlare indirettamente di diritti animali. Se volete rimanere aggiornati sulle mie manifestazioni ciclistiche, potete visitare il sito “Bike for Animals”.

D: “Visto che sono sempre alla ricerca di nuove ricette vegane e sfiziose, ti va di darci una tua ricetta per mangiare qualcosa di adatto ad un pubblico che ama stare per ore in bicicletta?”

R: “Mi piace fabbricarmi delle barrette con frutta secca e burro di arachidi anche quest’ultimo fatto in casa:

Ingredienti:  
70 gr di cornflakes
60 gr di frutta secca a piacere (mandorle, pistacchi, semi di girasole, semi di zucca, noci, ecc.) tutta precedentemente tostata e tritata grossolanamente
30 gr di fichi secchi o prugne secche
1 cucchiaio di burro d’arachidi
40 gr di sciroppo d’acero

Preparazione:
Tritare grossolanamente e mescolare gli ingredienti secchi con il burro d’arachidi. In un pentolino scaldare lo sciroppo d’acero e aggiungere al misto secco; mescolare velocemente e mettere in una teglia foderata di carta da forno e appiattire bene con un cucchiaio bagnato; cuocere in forno caldo per 20 minuti a 150 gradi, fare raffreddare e tagliare a barrette.


intervista a cura di Lorenzo F.

L'articolo Intervista a Paolo Barbon, Ciclista da Granfondo, che ha scelto una dieta a base vegetale. proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
https://www.tuttinbici.org/intervista-a-paolo-barbon-ciclista-dieta-base-vegetale/feed/ 0
Cicloviaggio Reggio Emilia-Trieste 23 – 29 agosto 2020 https://www.tuttinbici.org/cicloviaggio-reggio-emilia-trieste-23-29-agosto-2020/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=cicloviaggio-reggio-emilia-trieste-23-29-agosto-2020 https://www.tuttinbici.org/cicloviaggio-reggio-emilia-trieste-23-29-agosto-2020/#respond Wed, 02 Sep 2020 12:10:47 +0000 https://www.tuttinbici.org/?p=3343 Il 29 agosto è terminato il Cicloviaggio di Tuttinbici con destinazione Trieste, un viaggio unico per gli amanti del cicloturismo dolce, della buona tavola, della storia della cultura e della bici.Ogni tappa ha riservato delle sorprese indimenticabili ai 14 partecipanti: il piacere di pedalare immersi in paesaggi rurali, l’accesso ai parchi naturali, e la visita […]

L'articolo Cicloviaggio Reggio Emilia-Trieste 23 – 29 agosto 2020 proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
Il 29 agosto è terminato il Cicloviaggio di Tuttinbici con destinazione Trieste, un viaggio unico per gli amanti del cicloturismo dolce, della buona tavola, della storia della cultura e della bici.
Ogni tappa ha riservato delle sorprese indimenticabili ai 14 partecipanti: il piacere di pedalare immersi in paesaggi rurali, l’accesso ai parchi naturali, e la visita a borghi dal fascino antico.
Claudio Pedroni, l’organizzatore, ha privilegiato nella scelta del percorso le piste ciclabili e le strade campestri che seguono i corsi dei fiumi fino al mare.

Il percorso, di circa 465km e quasi sempre pianeggiante, è stato suddiviso in 7 tappe con il seguente itinerario:

1^ tappa, 23 agosto: Reggio Emilia – Ostiglia 75 km
Partenza in bicicletta da Reggio Emilia domenica 23 agosto pedalando lungo la pianura e il Po fino a Ostiglia.

2^ tappa, 24 agosto: Ostiglia – Noventa Vicentina 60 Km
Il viaggio prosegue percorrendo la ciclabile Trieste – Ostiglia, molto interessante sotto il profilo paesaggistico e naturalistico. Lungo il percorso si visitano Bergantino, Legnago (antico borgo romano affiancato dal fiume Adige), Montagnana (città murata, uno dei borghi più belli d’Italia) e le ville Palladiane.

3^ tappa, 25 agosto: Noventa Vicentina – Treviso/Casier 90 Km
L’avventura continua lungo la pista ciclabile Treviso-Ostiglia, su un vecchio tracciato di ferrovia militare. Si pedala lungo i corsi dei fiumi.

4^ tappa, 26 agosto: Treviso/Casier –Caorle 80 Km
Si prosegue lungo la Litoranea Veneta, che collega i paesi che costellano la costa dell’Alto Adriatico, in un contesto naturalistico altamente significativo. Il percorso offre le testimonianze delle attività umane legate all’acqua. Si passa da Iesolo e si attraversa il Piave.

5^ tappa, 27 agosto: Caorle – San Giorgio di Nogaro 67 Km
Lasciata Caorle si torna nell’entro terra e si procede spediti verso San Giorgio di Nogaro. Nel porto di Marano incontro con l’amico Renato Chiarotto del FIAB Codroipo “Amici del Pedale“.

6^ tappa, 28 agosto: Marano – Trieste 93 Km
Si riparte con la barca dal porto di Marano con destinazione la città romana di Aquileia. Imperdibile la visita alla Basilica di Santa Maria Assunta, con mosaici che raccontano storie dei Testamenti, la Cripta degli Affreschi e quella degli Scavi. A seguire un bel giro della laguna di Grado, e poi via verso Trieste, ultima tappa del tour.

7^ tappa 29, agosto: Trieste e dintorni – 40 Km
Giro a zonzo per Trieste, seguito da rientro in treno

Il gruppo tutto ringrazia Claudio per l’organizzazione e la guida durante tutto il percorso!

L'articolo Cicloviaggio Reggio Emilia-Trieste 23 – 29 agosto 2020 proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
https://www.tuttinbici.org/cicloviaggio-reggio-emilia-trieste-23-29-agosto-2020/feed/ 0
Rilanciamo il BiciBus! https://www.tuttinbici.org/troppe-auto-il-comune-rilanci-il-bicibus/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=troppe-auto-il-comune-rilanci-il-bicibus https://www.tuttinbici.org/troppe-auto-il-comune-rilanci-il-bicibus/#respond Sun, 30 Aug 2020 15:18:11 +0000 https://www.tuttinbici.org/?p=3271 Di seguito l’articolo pubblicato dal Carlino di Reggio il 22 agosto scorso. La riapertura delle scuole porrà il problema del forte incremento del traffico, dovuto alla gestione del distanziamento all’interno dei mezzi pubblici. Sono diverse le azioni su cui le autorità competenti stanno lavorando, ma qualunque saranno le soluzioni adottate, la ripartenza sarà complicata per […]

L'articolo Rilanciamo il BiciBus! proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
Di seguito l’articolo pubblicato dal Carlino di Reggio il 22 agosto scorso.

La riapertura delle scuole porrà il problema del forte incremento del traffico, dovuto alla gestione del distanziamento all’interno dei mezzi pubblici. Sono diverse le azioni su cui le autorità competenti stanno lavorando, ma qualunque saranno le soluzioni adottate, la ripartenza sarà complicata per tutti.

A intervenire sono i rappresentanti della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, in una lunga nota, in cui chiedono azioni concrete per incentivare l’utilizzo delle due ruote.
“Partiamo da una situazione di abuso dell’auto – scrive il presidente Francesco Ferraboschi – utilizzata anche per percorrere solo poche centinaia di metri. E l’accompagnamento a scuola in auto da parte dei genitori è diventata la modalità prevalente, mentre a Reggio Emilia, nel 1971, l’80% dei bambini andava a scuola a piedi o in bicicletta.

L’Associazione dei Medici Pediatri ci ricorda che il movimento ha importanza  prioritaria per l’armonia dell’individuo. Da quanto emerge dall’ultimo rapporto dell’ISTAT sugli stili di vita di bambini e ragazzi tra il 2017 e il 2018, sarebbero 2 milioni e 130 mila bambini e adolescenti in sovrappeso, pari al 25,2% della popolazione di 3-17 anni (28,5% nel 2010-2011). 
Noi di FIAB Tuttinbici vogliamo ricordare che la bicicletta offre una soluzione immediata, economica e sana a tutti questi problemi: contribuisce a ridurre il traffico e lo smog; e consente il distanziamento e per questo è stata raccomandata dall’OMS come mezzo ideale per gli spostamenti nel periodo post-Covid.

Quindi ben venga la campagna di comunicazione e sensibilizzazione nelle scuole, per sostenere nella scelta della bicicletta gli studenti, ma anche i genitori che devono fare la loro parte per indirizzare i propri figli verso questa buona pratica: i ragazzi che si recano a scuola in bici sviluppano maggiore indipendenza, capacità di orientarsi nel quartiere e in città, e di muoversi in sicurezza in strada. Per chi abita  in città, l’andare a scuola in bici dovrebbe essere la principale e più naturale opzione.

Per questo è necessario che il Comune rilanci in modo convinto il BICIBUS e il PEDIBUS – cioè l’accompagnamento dei bimbi a scuola in bici o a piedi: il BiciBus è soprattutto un’organizzazione intelligente dei genitori che invece di accompagnare ogni giorno i loro figli a scuola, lo fanno una volta alla settimana, o quando tocca il loro turno, e si basa su disponibilità dei docenti per la promozione e l’attività didattica, sul supporto organizzativo dei genitori e volontari e sul coinvolgimento del Comune per quanto concerne la messa in sicurezza dei percorsi.
Uno degli ostacoli principali è purtroppo la difficoltà a reperire volontari e quindi facciamo un appello ai genitori e nonni perchè si rendano disponibili. Inoltre, è fondamentale che il Comune provveda al più presto ad una adeguata manutenzione dei percorsi ciclopedonali, era una necessità da tempo, ma ora l’emergenza Covid lo impone come priorità. È importante anche stringere i tempi per la realizzazione di nuove corsie ciclabili, cosiddette “emergenziali”, consentite dalla nuova normativa, perché sono una opportunità per migliorare la ciclabilita cittadina.

In vista della riapertura delle scuole, FIAB Tuttinbici organizzerà una iniziativa rivolta agli studenti di un istituto cittadino per promuovere gli spostamenti casa-scuola in bicicletta e che prevederà la distribuzione di targhette antifurto da applicare alle biciclette, con effetto deterrente nei confronti dei malintenzionati e per attivare la registrazione nel Registro Italiano Bici, necessario per poter risalire al proprietario del mezzo in caso di ritrovamento dopo un furto. 

L'articolo Rilanciamo il BiciBus! proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
https://www.tuttinbici.org/troppe-auto-il-comune-rilanci-il-bicibus/feed/ 0
Rita e Olivetta Sicily Dividers! https://www.tuttinbici.org/limpresa-di-rita-e-olivetta-in-sicilia/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=limpresa-di-rita-e-olivetta-in-sicilia https://www.tuttinbici.org/limpresa-di-rita-e-olivetta-in-sicilia/#respond Sat, 29 Aug 2020 16:42:39 +0000 https://www.tuttinbici.org/?p=3284 Le nostre bravissime socie Rita e Olivetta ci hanno ormai abituato ai loro appassionati racconti di bellissimi cicloviaggi, ma quest’estate hanno realizzato una vera e propria impresa: sono le prime ad aver concluso la Sicily Divide “al contrario” da Catania a Trapani. Un percorso affascinante, ma anche lungo e impegnativo, sfidando il caldo di agosto, […]

L'articolo Rita e Olivetta Sicily Dividers! proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
Le nostre bravissime socie Rita e Olivetta ci hanno ormai abituato ai loro appassionati racconti di bellissimi cicloviaggi, ma quest’estate hanno realizzato una vera e propria impresa: sono le prime ad aver concluso la Sicily Divide “al contrario” da Catania a Trapani. Un percorso affascinante, ma anche lungo e impegnativo, sfidando il caldo di agosto, attraversando tutta la Sicilia, toccando 48 tra borghi e cittadine, alla scoperta della Sicilia più autentica. L’obiettivo della Sicily Divide è di portare un aiuto concreto a queste comunità promuovendo il cicloturismo e le attività di accoglienza e ristori bike friendly.

BRAVISSIME!!! 💪👏Ci sarà sicuramente occasione per apprezzare le immagini e il racconto del vostro viaggio.

L'articolo Rita e Olivetta Sicily Dividers! proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
https://www.tuttinbici.org/limpresa-di-rita-e-olivetta-in-sicilia/feed/ 0
Bici rubata restituita grazie al Registro Italiano Bici https://www.tuttinbici.org/bici-rubata-restituita-grazie-al-registro-italiano-bici/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=bici-rubata-restituita-grazie-al-registro-italiano-bici https://www.tuttinbici.org/bici-rubata-restituita-grazie-al-registro-italiano-bici/#respond Thu, 20 Aug 2020 08:55:27 +0000 https://www.tuttinbici.org/?p=3254 Nel primo pomeriggio di giovedì 13 agosto, ad una 23enne di Modena è stata restituita dalla Polizia locale la bicicletta rubata oltre un anno fa. La bicicletta è stata ritrovata grazie alle telecamere di videosorveglianza del centro ed al lavoro della polizia locale. Dato che il mezzo era registrato nel Registro Italiano Bici, gli agenti […]

L'articolo Bici rubata restituita grazie al Registro Italiano Bici proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
Nel primo pomeriggio di giovedì 13 agosto, ad una 23enne di Modena è stata restituita dalla Polizia locale la bicicletta rubata oltre un anno fa. La bicicletta è stata ritrovata grazie alle telecamere di videosorveglianza del centro ed al lavoro della polizia locale. Dato che il mezzo era registrato nel Registro Italiano Bici, gli agenti sono riusciti a risalire al suo proprietario.

La targatura delle biciclette con il kit del Registro Italiano Bici (https://beta.easytag.it )è uno degli interventi promossi a seguito della campagna del 2018 per la prevenzione del furto delle bici, dal Comune e dalla Polizia Municipale,  a cui ha collaborato anche FIAB Tuttinbici. Questo sistema prevede la registrazione dei dati della bici e del proprietario nel Registro Italiano Bici: la bici registrata non è più anonima e quindi, se viene ritrovata, può essere riassegnata al suo legittimo proprietario in quanto le Forze dell’ordine possono risalirvi consultando il Registro italiano bici.

Inoltre è possibile la targatura del mezzo con una targhetta antieffrazione da posizionare in modo visibile sul telaio: la targhetta, ben visibile da eventuali malintenzionati, attribuisce alla bici un numero identificativo ed ha anche una funzione deterrente, riducendo il rischio di furto, dato che il ladro preferisce concentrarsi su una bici anonima.

Naturalmente si tratta di uno strumento che deve accompagnare altri comportamenti corretti da parte del singolo proprietario,  come l’uso di lucchetti adeguati e il posizionare la bici in luoghi frequentati. Mentre da parte dell’amministrazione ci risultano in arrivo le nuove rastrelliere ad archetto che consentono di legare il telaio, anziché la ruota, garantendo maggiore sicurezza.
Le buone pratiche raccomandate sono state riassunte in un piccolo manuale distribuito alla cittadinanza a seguito della campagna.

Il ritrovamento ci fa particolarmente piacere. Tra l’altro,  Fiab Tuttinbici sta organizzando, in vista della riapertura delle scuole, una iniziativa rivolta agli studenti di un istituto cittadino per promuovere gli spostamenti casa-scuola in bicicletta e che prevederà proprio la distribuzione delle targhette antifurto.

Ricordiamo che le targhette Easy Tag sono ancora disponibili su richiesta (info@tuttinbici.org)

L'articolo Bici rubata restituita grazie al Registro Italiano Bici proviene da FIAB Reggio Emilia Tuttinbici.

]]>
https://www.tuttinbici.org/bici-rubata-restituita-grazie-al-registro-italiano-bici/feed/ 0