Menu

Scala difficoltà semplificata FIAB 2

Nelle descrizioni delle ciclo-escursioni sui calendari e sui social, per una più rapida individuazione delle loro caratteristiche, verrà adottata una scala semplificata che riassume in un unico codice/simbolo sia la difficoltà tecnica che l’impegno atletico.

Consultare sempre la singola scheda e /o per una più completa descrizione.


BICI

F – FACILE

Itinerari prevalentemente pianeggianti, adatti a tutti, anche famiglie con bambini; generalmente percorribili con ogni tipo di bicicletta (se non diversamente indicato); in prevalenza su piste ciclabili o strade a basso traffico; distanza fino a 30 km ca.

M – MEDIA DIFFICOLTÀ

Itinerari in prevalenza pianeggianti, su piste ciclabili o strade a basso traffico; distanza fino a 50/60 km ca. Sono possibili tratti di campestri o strade a fondo naturale e salite che richiedono l’uso del cambio con dislivello fino a + 500 m ca.

I – IMPEGNATIVO

Itinerari con molte ore di pedalata, distanze di 70/80 km, e/o salite fino a +1000 m ca. Fondi di tutte le tipologie: piste ciclabili, strade aperte al traffico, strade a fondo naturale in ghiaia o terra, brevi tratti di sentiero scorrevole.  Serve un discreto allenamento.

D – DIFFICILE

Come I ma con maggiori distanze e dislivelli di salita. Serve una buona condizione atletica e la capacità di pedalare per intere giornate.


MTB

NB: per le sigle di difficoltà tecnica vedere la pagina “Scala difficoltà tecnica”

F – FACILE

Difficoltà tecnica prevalente TC; possibili tratti MC. Dislivello +700 m ca.; tempo effettivo di pedalata di 4 h ca. Possibile utilizzo di bicicletta Ibrida o Gravel ove indicato nella descrizione. Strade asfaltate a basso traffico, piste ciclabili, carrozzabili e strade forestali che richiedono capacità ciclistiche di base (generalmente percorribili anche con autovetture). Sono possibili tratti di maggiore difficoltà o non ciclabili che potranno essere superati a piedi.

M – MEDIA DIFFICOLTÀ

Difficoltà tecnica prevalente MC; possibili tratti BC e brevi tratti a spinta. Dislivello +1000 m ca.; discreto impegno fisico, necessitano di un minimo allenamento. Carrozzabili, strade forestali anche sconnesse con pietrame smosso e solchi tali da risultare percorribili solo con mezzi fuoristrada; sentieri e single trail abbastanza scorrevoli con presenza di qualche ostacolo come radici o gradini di roccia. Sono necessarie MTB con ruote tassellate e buoni freni e capacità tecniche di padronanza del mezzo e scelta delle traiettorie. Sono possibili tratti di maggiore difficoltà o non ciclabili che potranno essere superati a piedi.

I – IMPEGNATIVO

Difficoltà tecnica prevalente MC e BC; possibili tratti OC e salite non ciclabili da affrontare con bici a spinta o a spalla. Dislivello fino a +1500 m ca.; impegno fisico che richiede buon allenamento e capacità di stare in sella per molte ore. Preponderanza di sentieri e single trail, anche con tratti sconnessi, ripidi e con ostacoli naturali. I sentieri possono essere stretti, con percorso obbligato, in zone impervie e su pendii anche ripidi. Sono necessarie MTB di buona qualità, meglio se di tipo All-Mountain bi-ammortizzate. Servono buone capacità tecniche (equilibrio, tecnica del fuori sella) e conoscenza dell’ambiente montano

D – DIFFICILE

Difficoltà tecnica e tipologia di percorsi come per I; le sezioni di difficoltà OC possono essere le più rappresentative. Dislivelli oltre +1500m ca.; notevole impegno fisico che richiede buon allenamento e capacità di stare in sella per intere giornate. La lunghezza degli itinerari richiede di limitare le soste e mantenere un “passo” di conduzione che consenta di chiudere in tempo utile l’escursione. 


Tabella comparativa delle difficoltà tecniche ciclo-escursionistiche