Parliamo di segnaletica

C’è veramente molta confusione su leggi e regolamenti che disciplinano la circolazione dei veicoli e delle biciclette in particolare.

Un passo alla volta cerchiamo di chiarirci le idee.
Prima puntata, la pista ciclabile e ciclopedonale. Iniziamo dalla segnaletica verticale; è regolamentata dal DPR 495/1992 che è un regolamento di attuazione del Codice della strada.
All’art. 122, comma 9 dice:

  9. I segnali di CIRCOLAZIONE RISERVATA A DETERMINATE  CATEGORIE  DI
UTENTI il cui simbolo e' in essi contenuto indicano che la  strada  o
parte di essa e' riservata alla sola  categoria  di  utenti  prevista
mentre e' vietata alle altre. Tali segnali sono:
   a) il segnale PERCORSO PEDONALE (fig. II.88) che deve essere posto
all'inizio di un viale, di un itinerario o di un  percorso  riservato
ai soli pedoni (area pedonale urbana); 
fig. II.88
   b) il segnale PISTA CICLABILE (fig. II.90) che deve  essere  posto
all'inizio di una pista, di una corsia o di un  itinerario  riservato
alla circolazione delle biciclette. Deve essere  ripetuto  dopo  ogni
interruzione o dopo le intersezioni;
fig. II.90
   c) il  segnale  PISTA  CICLABILE  CONTIGUA  AL  MARCIAPIEDE  (fig.
II.92/a) e PERCORSO PEDONALE E  CICLABILE  (fig.  II.92/b)  che  deve
essere posto all'inizio di un percorso riservato  ai  pedoni  e  alla
circolazione delle  biciclette  e  deve  essere  ripetuto  dopo  ogni
interruzione o dopo le intersezioni;
fig. II.92/a
fig. II.92/b

Questo dice testualmente il decreto.
La prima cosa importantissima che si chiarisce è che questi non sono segnali di obbligo per il ciclista, ma segnali di CIRCOLAZIONE RISERVATA A DETERMINATE CATEGORIE DI UTENTI e di divieto alle altre. Il segnale non obbliga il pedone od il ciclista a transitare sulla ciclabile o ciclopedonale, ma obbliga gli altri utenti della strada a non transitarci.
Questo parlando solo dei segnali, vedremo poi che ci sono norme che in alcuni casi obbligano il ciclista a percorrere la ciclabile.

Memorizziamo e fra una settimana facciamo un altro piccolo passo.

Related articles

cicloraduno fiab 2021

Cicloraduno di Trieste 2021

Riceviamo e volentieri pubblichiamo queste note di Giovanni Carbonara che ha partecipato al Cicloraduno 2021. Oggetto: Stimoli ed impressioni ricevute dal Cicloraduno di Trieste 2021 Carissimi soci, innanzitutto un plauso alla Fiab nazionale e alle disponibilità dei soci del Friuli che sono state capaci di organizzare un cicloraduno unico nel suo genere per avere coinvolto […]

Mostra de ‘Il Tesoro a Pedali’

Centro Sociale La Paradisa a Massenzatico La mostra si sposta: il laboratorio/mostra itinerante sulla meccanica, la fisica e la storia della bicicletta vanno a Massenzatico presso il Centro Sociale La Paradisa Sarà visitabile negli orari di apertura del Centro Sociale e sarà a disposizione delle Scuole della zona per incontri formativi Domenica 3 Aprile alle […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *