Cicloturismo con la ebike

La bicicletta è un oggetto fantastico, e il mezzo di trasporto con la miglior efficienza in assoluto. E’ più performante di uno shuttle, di qualunque automobile, dei treni ed anche dei piedi!

Energia consumata per passeggero per km

Qual è allora il problema che impedisce a tanti di pedalare ogni giorno?
L’allenamento? La pigrizia? Entrambe, ma è inutile cercare le motivazioni precise. Noi di Tuttinbici insieme a Rossignol bike abbiamo fatto un esperimento. Abbiamo percorso un impegnativo itinerario cicloturistico per il 70% in fuoristrada con le Ebike Rossignol 2018.

Il briefing prima della partenza dall’Ipercoop Baragalla

Abbiamo percorso 45 km e 1100 metri di dislivello, senza essere atleti e prendendocela calma, con sosta pranzo a Cerredolo de Coppi e visita della Pieve di Pianzo. Il percorso era per circa il 70% in fuoristrada seguendo le valli del Crostolo, Campola, Tassobbio e Maillo abbiamo raggiunto Castelnovo Monti per un gelato. Il motore elettrico non ha eliminato la fatica, diciamo che l’ha ridotta ma è stato comunque faticoso il giusto.
Senza pedalata assistita non avremmo mai pensato di fare una tratta del genere come cicloescursione turistica.
La bici a pedalata assistita è una bicicletta che ampia enormemente le possibilità di percorsi per ciclisti meno allenati e di tutte le età. L’autonomia dipende molto dalla difficoltà del percorso ma gli 80 / 100 km ormai sono, con parsimonia, fattibili.

Related articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.