RISULTATI DEL MONITORAGGIO LUCI

Anche quest’anno i volontari di FIAB-Tuttinbici hanno realizzato la campagna informativa “Il ciclista illuminato”: l’obiettivo era di sensibilizzare i ciclisti all’uso delle luci. In quattro serate (fine novembre e inizio dicembre), i volontari hanno effettuato amichevoli “posti di blocco” per monitorare la percentuale delle bici provviste di illuminazione e di quelle senza e hanno distribuito volantini informativi: ai ciclisti “fuorilegge” hanno consegnato un buono sconto per l’acquisto di luci presso negozi convenzionati, mentre a quelli virtuosi è stato donato un piccolo premio simbolico.

Questi sono i risultati del monitoraggio. Biciclette provviste di luci: Porta S.Stefano 33%; Porta Castello 42%; Porta S. Pietro 36%; Porta S.Croce 41%.

Quindi una media del 62% di biciclette prive di luci, contro un 70% rilevato lo scorso anno. Un dato in miglioramento, ma ancora molto insoddisfacente.

Related articles

Aziende amiche della bicicletta: ecco come fare

Le aziende e i luoghi di lavoro in generale possono dare un grande contributo allo sviluppo della mobilità ciclistica, soprattutto in questa cosiddetta Fase 2 in cui il trasporto pubblico sarà sottoutilizzato. Come deve essere un’azienda amica della bicicletta? Nell’ambito della campagna #PRIMALABICI, FIAB ha predisposto un DECALOGO che trovate a questo link: SCARICA IL DECALOGO […]

Le attività della EUROPEAN MOBILITY WEEK a Trelleborg ispirano una famiglia a passare dall’auto alla bici cargo

Durante l’edizione di quest’anno della EUROPEANMOBILITYWEEK, il Comune di Trelleborg (Svezia) ha lanciato un progetto innovativo in cui ha offerto ai residenti locali l’opportunità di testare una bicicletta cargo elettrica per un massimo di 11 giorni, nella speranza che ciò li incoraggiasse a fare il salto dall’auto alla bicicletta cargo. Sentiamo Christoffer Pettersson-Hernestig del dipartimento […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.