PEDALI UNITI D’ITALIA

Campagna #PEDALIUNITIDITALIA
Quest’estate pedaliamo in Italia

Buongiorno a tutti .

Speriamo di trovarvi bene, nonostante il periodo così difficile per il nostro Paese.
In queste settimane FIAB si è interrogata su quale contributo potessimo dare per aiutare chi si trova in difficoltà a causa degli interventi anti-coronavirus.

La risposta è stata lanciare la campagna “PEDALI UNITI D’ITALIA – Pedaliamo in Italia “, per sostenere il nostro settore turistico nazionale: si stima un calo del 50% delle presenze per l’anno 2020, perché non potremo contare sul solito afflusso di turisti stranieri.  Probabilmente anche noi non potremo varcare i confini nazionali, e saremo costretti a rimandare molti viaggi.

Al contrario, potremo partire da casa nostra e sosterremo i nostri alberghi, i nostri borghi e le nostre attrazioni turistiche nazionali, sia quest’estate che il prossimo autunno.

C’è un patrimonio di bellezza in Italia che aspetta solo di essere scoperto, e  la bicicletta può essere il modo migliore: sostenibile, salubre e autentico!

Per queste ragioni vi invitiamo ad  aderire alla campagna e diffonderla .

>>>>>   http://www.fiab-onlus.it/bici/pedali-uniti-ditalia     

hashtag ufficiali:  #pedaliunitiditalia ;  #pedaliamoinitalia

Grazie mille per il vostro sostegno e la vostra diffusione!

Related articles

L’Emilia Romagna riparte in bici

Interventi strutturali nelle città, rimborsi per l’acquisto dei mezzi e incentivi chilometrici: la Regione punta sulla bicicletta per scongiurare l’incremento del traffico automobilistico nella fase 3. L’Italia riparte dopo le settimane di quarantena rese necessarie dalla pandemia Covid19, ma come sarà la ripartenza? FIAB non ha dubbi e lo ha detto fin da subito: su […]

Liberiamoci dalle automobili

Immaginate se qualcuno inventasse un nuovo sistema di trasporto e dicesse: “Ho progettato un nuovo modo di spostarsi: è alimentato da combustibili fossili che inquinano la nostra aria. Congestionerà e trasformerà le nostre città al punto da incitare alla rabbia i cittadini. I suoi operatori umani saranno fallibili, uccidendo 1 milione e 350 mila persone […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.