Mobilità treno+bici per pendolari e cicloturisti

bici + treno

La Giunta della Regione Emilia Romagna ha approvato la risoluzione di Europa Verde per sviluppare la mobilità treno/bici per pendolari e cicloturisti.

Si è in questo modo impegnata a:

1 – eliminare tutti gli ostacoli al trasporto delle bici sui treni, facilitando gli spostamenti di pendolari e cicloturisti;
2 – promuovere la conoscenza del bonus regionale fino a 300 euro, riservato agli abbonati al trasporto ferroviario regionale, per l’acquisto delle bici pieghevoli

Apprendiamo con piacere questa notizia, anche se si tratta di dichiarazioni di intento.

Con l’inserimento dei nuovi treni la frequentazione è sicuramente aumentata, e si è reso finalmente agevole l’accesso a tutti. Certo che servirebbe molto più spazio dedicato e adeguate infrastrutture per raggiungere il binario.

Ma soprattutto perché non adeguarsi a quanto già da tempo avviene in altre regioni dove il trasporto della bici è gratuito? Questo sarebbe sicuramente un vero passo avanti verso la promozione della mobilità sostenibile, senza temere l’assalto, ma adeguando i treni alle richieste, poiché questo è anche il compito della politica.

Related articles

L’Emilia Romagna riparte in bici

Interventi strutturali nelle città, rimborsi per l’acquisto dei mezzi e incentivi chilometrici: la Regione punta sulla bicicletta per scongiurare l’incremento del traffico automobilistico nella fase 3. L’Italia riparte dopo le settimane di quarantena rese necessarie dalla pandemia Covid19, ma come sarà la ripartenza? FIAB non ha dubbi e lo ha detto fin da subito: su […]

BikER OnLine: ripensare alla mobilità in Emilia-Romagna per la salute pubblica

L’Ordine degli Ingegneri di Bologna e Salvaciclisti Bologna organizzano un seminario online a cui sono invitati a partecipare tutti gli interessati al tema della mobilità e della salute. Formazione online sulle strategie di salute pubblica connesse alla mobilità sostenibile: servizi bici dell’Emilia-Romagna, strategie per la mobilità intermodale, l’uso degli spazi pubblici, la fruizione dei percorsi, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *