Le nuove rastrelliere in centro storico

A inizio marzo, in centro storico, è iniziata l’installazione delle nuove rastrelliere. Si tratta della nuova tipologia, a batteria e ad arco, che consente l’aggancio al telaio della bicicletta, garantendo quindi maggiore sicurezza contro il furto, rispetto alle vecchie rastrelliere “a scolapiatti”.

Siamo particolarmente soddisfatti: questa operazione è infatti frutto di un percorso iniziato con un convegno sulla prevenzione del furto, organizzato dal Comune nel 2018, a cui FIAB Tuttinbici aveva collaborato e in occasione del quale avevamo richiesto proprio l’installazione delle nuove rastrelliere. Una grande soddisfazione, quindi, anche per Tuttinbici.

In occasione di quel convegno, inoltre, era stato redatto un piccolo manuale di prevenzione del furto, che trovate a questo link:

Maggiori dettagli sulle nuove rastrelliere li trovate, invece, a questo link:

https://www.reggionline.com/reggio-emilia-via-allinstallazione-delle-nuove-rastrelliere-bici-centro/

L’installazione in corso rappresenta un primo lotto di stalli: sarà importante, poi, che l’amministrazione rispetti le tempistiche delle installazioni successive, previste fino al 2023.

Related articles

campagna tesseramento 2023

Campagna di tesseramento FIAB 2023

Soluzione energetica, soluzione climatica. Scegli la bici anche tu! Sabato 5 e sabato 12 novembre ritorniamo in Piazza Fontanesi con il nostro cargo, dalle 9 alle 13, per iniziare la nuova campagna di tesseramento per il 2023. FIAB Reggio Emilia TUTTINBICI è attiva da oltre trent’anni nella promozione della bicicletta per una mobilità rispettosa dell’ambiente, […]

Illumina la tua bici

Campagna “Illumina la tua bici!”

I ciclisti che circolano privi dei dispositivi luminosi continuano purtroppo ad essere una percentuale troppo elevata: questo è quanto risulta dal monitoraggio che FIAB Tuttinbici ha svolto anche quest’anno a metà novembre in quattro punti di accesso della città e da cui risulta che mediamente il 66% di biciclette circola senza luci . Il dato […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *