Fai vedere la tua bici!

Quanti ciclisti circolano senza luci a Reggio? Secondo il monitoraggio effettuato lo scorso dicembre da FIAB-Tuttinbici sono il 62%. Non stanno meglio i nostri vicini, a Parma intorno al 70%. A Modena la polizia municipale a settembre ha fatto una campagna con multe da 26 euro agli indisciplinati, ma anche kit luci in regalo. Di questo si è parlato al recente incontro pubblico organizzato da FIAB-Tuttinbici su “Visibilità e sicurezza in bicicletta”, durante il quale sono interventuti il Dr. Paolo Cigarini, Commissario Superiore della Polizia Locale di Reggio, e la Dott.ssa Manuela Bellelli, psicologa ed esperta di psicologia del traffico.

Secondo autorevoli studi, i ciclisti sovrastimano la propria visibilità e sottostimano i benefici degli ausili retroriflettenti, soprattutto sulle articolazioni, il cui movimento ne amplifica la visibilità.

Sono stati poi suggeriti numerosi consigli pratici: cercare il contatto visivo con l’automobilista; evitare la “zona cieca” dei mezzi, e tanti altri ancora. L’iniziativa avrà un seguito con il coinvolgimento dei meccanici per biciclette, ai quali è stato consegnata una locandina con lo slogan “Fai vedere la tua bici!” ed è stato chiesto di sensibilizzare i clienti a mettere in regola il proprio mezzo. La bicicletta infatti deve rispettare le regole. Ma allo stesso modo le spettano i medesimi diritti degli altri mezzi, oltre che strade sicure e rispettose degli utenti più deboli.

Related articles

Monitoraggio biciclette 2019

Come ogni anno all’interno della settimana europea della mobilità sostenibile #SEM2019, abbiamo effettuato il monitoraggio dei ciclisti in ingresso al centro storico sui soliti 12 varchi. Le modalità sono sempre le stesse dal 2011. Sono dati abbastanza precisi, ma la loro utilità risente soprattutto delle condizioni meteo o di altri fattori contingenti estranei alla rilevazione. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.