4 – Itinerario dei Castelli Matildici

Descrizione

Itinerario che ci permette di raggiungere il cuore dei possedimenti matildici su una porzione del territorio collinare della Provincia di Reggio Emilia, luoghi di notevole interesse storico. Oltre a raggiungere le fortificazioni matildiche (Castello di Bianello, Torre Rossenella, Castello di Rossena, e Castello di Canossa), si passa in prossimità dell’antico convento di Montefalcone, di cui si ha una bella vista dal caratteristico borgo di Monticelli.

Lungo il percorso si trovano i centri dei comuni di Quattro Castella, San Polo d’Enza, Canossa (Ciano d’Enza), e diversi borghi caratteristici come Grassano, Salvarano e Bergonzano. Il paesaggio che si incontra è quello della prima quinta collinare della provincia di Reggio Emilia, uno dei più belli e variegati dell’appennino emiliano.

Si alternano campi coltivati con aree boscate e zone poco vegetate come quelle calanchive. Importanti elementi che si incontrano sono il Parco di Roncolo, l’Oasi di Bianello e lo storico Canale Ducale (oggi denominato Canale demaniale d’Enza, è stato costruito nel XV sec. dal Duca Borso d’Este) che porta le acque dell’Enza, prelevate a Cerezzola, fino a Reggio Emilia. Nell’ultima parte del percorso di ritorno si attraversa il Parco del Crostolo su un fondo interamente ciclabile impreziosito dalle residenze estive del Ducato d’Este.

Scheda tecnica

Difficoltà: Difficile
Distanza: km 67,2 (km 69,2 se si percorre la variante)
Pendenza media: dislivello salita 730 m discesa 730 m
Durata: 5h 36’ (escluse le soste viaggiando a 12 km/h)
Caratteristiche: sono presenti alcuni tratti (sentiero CAI 640 Montefalcone e ciclabile canale d’ Enza) che potrebbero risultare critici nei periodi invernali e/o particolarmente piovosi (per bici da corsa consigliata la variante)
Sosta ristoro: presso bar/ristoranti nei borghi attraversati

Segnaletica non presente

Variante del percorso

La variante è consigliata come alternativa al tratto Monticelli – Pontenovo che risulta poco praticabile nel periodo invernale e/o dopo periodi piovosi, in quanto il tratto sterrato risulta essere molto fangoso.

Download

Fotogallery

Related articles

15.1 – Strada Ducale del Cerreto e Lunigiana

1a tappa Reggio Emilia – Castelnovo ne’ Monti Descrizione Si esce dalla città seguendo la pista ciclabile lungo il parco del t. Crostolo. Si passa sul retro del Parco della Villa Ducale di Rivalta quindi di fianco alle casse di espansione e alla splendida Villa d’Este con la Vasca di Corbelli. A Vezzano si imbocca […]

1 – Itinerario del Crostolo da Reggio E. a Lido Po (Guastalla)

Descrizione Itinerario “storico” ciclabile, teatro per diversi anni della “Bicicrostolata”, che da Reggio Emilia raggiunge Lido Po a Guastalla interessando anche i comuni di Cadelbosco di Sopra, Castelnuovo Sotto e Gualtieri. Il tracciato di lunghezza di poco superiore ai 30 chilometri si snoda principalmente lungo l’argine del Crostolo (oltre 24 km) con tratti su strade […]